+1 button Google

Risorse, Siti web e link utili di Lazzeri Simone
Google diventa più social col nuovo +1button il quale permette di esprimere il proprio piacimento a siti e pagine web, un po' come già avviene con i pulsanti dei moltissimi social network come Facebook e Twitter.... Continua a leggere
+1 button Google
Attivo attualmente sulle ricerche in lingua inglese, Google +1 Button è il nuovo meccanismo che permette d'indicare gradimento ad una pagina o sito web. Dicono essere un modo per dire: "questo è veramente interessante", "te lo consiglio, provalo!"

 

Il funzionamento è davvero semplice ed interessante. 
Se durante una ricerca in Google t'imbatti in un risultato che ad esempio ti permette di trovare risposta ad un tuo quesito o semplicemente ti piace, clicca sul pulsante +1 per esprimere il tuo gradimento, quando un tuo amico o un utente effettuerà una ricerca simile saprà che ti è piaciuto e quindi potrà essere più interessato a cliccarlo. Ma non è solo comodo per gli altri, lo diventa anche per noi, esprimendo un giudizio difatti, quando ri-effettueremo una ricerca similare ci risulterà più semplice individuare un sito già visitato così da perdere meno tempo nel cercarlo! E le possibilità non finiscono qui.

 

Se sei uno sviluppare o hai un sito web, puoi già integrare il +1 button nel tuo sito così che i tuoi visitatori possano già esprimere il proprio gradimento ai contenuti del tuo sito! Per farlo crea il tuo pulsante seguendo le istruzioni riportate a questo indirizzo: 

http://www.google.com/webmasters/+1/button/index.html

 

 

In conclusione, per utilizzare il Google +1 Button occorre avere un Account Google, quindi effettuarvi l'accesso. Una volta fatto, se non avete già provveduto dovete creare un vostro Profilo pubblico e successivamente attivare la funzionalità +1 button dal laboratorio di Google. Vi ricordo che attualmente il nuovo servizio è disponibile solo nelle versioni in lingua inglese (presto verrà attivata anche nelle restanti lingue).

 

Come trovate questa nuova funzione? 

Condividi l'articolo

Facebook Twitter Twitter Pinterest

. OK